Feste e cene

STRUMENTI DA CUCINA

  ||  

TIPI DI COTTURA

  ||  

INGREDIENTI

  ||  

TRUCCHI E CONSIGLI

  ||  

FESTE E CENE

  ||  

DIETA E SALUTE

  ||  

CREA E RICICLA

  ||  

LA DISPENSA

Richiede iOS 5.0 o versioni successive Cibi e bevande https://itunes.apple.com/it/app/ricette-last-minute/id553199539?mt=8

Un aspetto molto importante che spesso sottovalutiamo è l'abbinamento dei vini con le pietanze. Dedichiamo più tempo alla scelta per avere feedback positivi!

Bicchiere con vino

Il vino è la bevanda da tavola per eccellenza della tradizione italiana, e la grande varietà di prodotti permette di trovare quasi sempre accostamenti armoniosi tra alimenti e vini. Fare la scelta giusta in questo senso è molto importante per ottenere il meglio da entrambi senza sminuirne le caratteristiche.


E' importante infatti che il vino non sovrasti il sapore del cibo e viceversa, e che non ci siano stridenti contrasti tra i due. Anche se il senso comune suggerisce il contrario, spesso è consigliabile abbinare cibi e vini dai sapori opposti.




Questo è particolarmente vero nel caso di piatti dai sapori "forti", da temperare con il vino giusto. Ad esempio, nel caso di un piatto molto grasso, come i salumi cotti, è bene scegliere un vino piuttosto acido, preferibilmente frizzante. Al contrario, cibi dal gusto più delicato come il pesce bollito, andrebbero ravvivati con un bianco secco vivace dal gusto fresco.


La "regola dell'opposto" ha però delle notevoli eccezioni, specialmente per quanto riguarda i dolci. Il sapore zuccherino tende infatti ad essere predominante e soffocherebbe eventuali sapori contrastanti. Da evitare il diffuso errore di abbinare uno Spumante Brut al dolce: questi vini, come tutti i bianchi secchi, vanno impiegati con piatti come pesci e aperitivi.


Controverso è poi l'accostamento tra vini e cioccolato: alcuni sommelier lo ritengono semplicemente impossibile, mentre altri consigliano di bere vini dolci liquorosi dal sapore deciso per evitare che vengano "cancellati" dall'intenso aroma del cacao.


Il vino di buona qualità, per essere apprezzato, deve poter esprimere tutto il suo aroma. Se vengono abbinati a sapori troppo forti, raggiungere questo risultato è praticamente impossibile. In questo caso, il vino sarebbe quindi sprecato, ed è opportuno sostituirlo con bevande più "umili", come ad esempio l'acqua. I condimenti sono i principali responsabili di questo risultato, anche se non mancano cibi totalmente inadatti all'accostamento con il vino. Le salse piccanti (come la senape) e i condimenti acidi come aceto e limone, se usati in grande quantità, rientrano in questa categoria. Una menzione particolare meritano i carciofi, che contengono una particolare sostanza in grado di rendere piuttosto amaro e sgradevole qualsiasi vino.


Al di là dei suggerimenti "standard", validi per la maggior parte dei vini e delle pietanze, la sperimentazione e il gusto personale hanno comunque un ruolo molto importante in questa scelta: le percezioni gustative sono infatti altamente soggettive e dipendono dall'esperienza e dalle abitudini individuali.




L'elenco seguente vi darà delle generali indicazioni sull'utilizzo dei vari tipi di vino

Spumanti secchi


Sono ideali per aperitivo e ben si accompagnano con stuzzichini e snack.
Si possono poi consumare con frutti di mare crudi, crostacei lessati, insalate di mare, pesci magri bolliti e in gelatina.

Bianchi secchi


In alternativa allo spumante, con frutti di mare crudi, pesci magri bolliti, minestre di verdura o paste e risotti con sughi di verdura delicati e non aromatici o sughi leggeri di pesce.

Bianchi invecchiati

Affettati, paste e riso con sughi aromatici di verdura o funghi, uova, pesci in umido, formaggi freschi.

Bianchi in barrique


Aspic, patè e terrine di cacciagione, gelatine, pesci arrosto o alla griglia (trota, rombo, dentice).


Rosati


Affettati dal sapore delicato o leggermente affumicati, piatti di pasta ripiena o gratinata, pollame e carni bianche in preparazione aromatiche o tartufate, formaggi freschi dal gusto delicato.

Rossi giovani


Minestre e zuppe saporite, carni bianche e pollame in umido, carni rosse alla griglia, pesci grassi, baccalà, zuppe di pesce saporite, formaggi di media stagionatura.

Rossi invecchiati


Carni rosse o selvaggina cotte in umido, stracotti, stufati, arrosti di selvaggina da pelo o da piuma, formaggi stagionati e saporiti.

Spumanti dolci


Torte leggere, macedonie di frutta, crostate, dolci al cucchiaio.

Vini da dessert


Torte e creme al cioccolato, torrone, piccola pasticceria, cioccolatini, frutta secca o candita formaggi piccanti o erborinati.

Leggi altri articoli interessanti

Commenti