Dolci

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Torta millefoglie con mandorle tostate
  • Difficoltà
    Difficolta'
    Facile
  • Tempo di preparazione
    Preparazione
    15 minuti
  • Tempo di cottura
    Cottura
    50 minuti
  • Porzioni
    Porzioni
    20
  • Dimensione teglia
    Info Teglia
    Nessuna teglia
  • Ricetta dietetica
    Dietetico
    No
  • Ricetta vegana
    Vegano
    No
  • Ricetta vegetariana
    Vegetariano
    Si
  • Senza uova
    Senza uova
    No
  • Senza cottura
    Senza cottura
    No

Descrizione

Foto della torta millefoglie con mandorle tostateDefinirlo un dolce sarebbe riduttivo, la millefoglie con mandorle tostate è più una poesia che si serve a fette su di un piattino e che diventa nutrimento per l'anima fino all'ultimo boccone. Una delizia unica, un mix di delicatezza, raffinatezza, gusto e bontà.

Nessun'altra parola o frase potrebbe descrivere meglio un capolavoro del genere. Una torta, un dolce, un'opera d'arte semplice da realizzare, con pochi ingredienti ma tutti necessari.

La sfoglia è possibile anche realizzarla in casa, ma per praticità noi abbiamo utilizzato dei dischi pronti del supermercato, di buona qualità ma anche economici. Le sfoglie devono essere ben cotte, la panna ben montata e la crema pasticcera realizzata a regola d'arte, densa, delicata e saporita, con un lieve retrogusto di vaniglia. Aggiungere la panna alla crema non è un'operazione estremamente necessaria, ma dona all'insieme un gusto più leggero e una consistenza più vellutata. Assolutamente obbligatorie le lamelle di mandorla tostate al punto giusto. Più ce ne sono in superficie, meglio è.

Ingredienti

  • 3 dischi arrotolati di pastasfoglia pronta
  • 400 ml di panna da montare
  • 200 g circa di lamelle di mandorle
  • 1 litro di latte
  • 4 tuorli
  • 1 bustina di vanillina (o aroma di vaniglia)
  • 300 g di zucchero
  • 170 g di amido di mais
  • 1 noce di burro

Preparazione

  1. Inizia preparando la crema pasticcera, così avrai il tempo di raffreddarla. Puoi prepararla anche un giorno prima.
    In una pentola versa lo zucchero (puoi scegliere se utilizzare quello classico o quello di canna), i tuorli e mescola. Aggiungi anche l'amido, la vanillina e versa a filo e in più tempi il latte. Mescola bene (e in continuazione mentre versi il latte) in modo da non formare grumi.
  2. Pentola con zucchero, tuorli, amido e vanillina Versare a filo il latte e mescolare
  3. Una volta ottenuto un composto liquido senza grumi, cuoci a fuoco medio fino a quando la crema non si addenserà. Per un risultato liscio ed omogeneo, effettua la cottura girando spesso con una frusta. Una volta densa, aggiungi una noce di burro alla crema e mescola con la frusta.
  4. Composto senza grumi prima della cottura Composto senza grumi dopo la cottura
  5. Trasferisci la crema in una ciotola, ricopri con un foglio di pellicola che andrà a contatto con la superficie della crema. Lascia raffreddare.
  6. Crema pronta, dentro una ciotola capiente Crema con la pellicola a contatto
  7. Adesso srotola i dischi di pasta sfoglia mantenendoli nella loro carta forno, disponili ognuno su una teglia differente. Bucherella ogni disco con i rebbi di una forchetta. Accendi il forno a 180°C circa e, una volta caldo, cuoci le sfoglie (meglio se singolarmente) fino a doratura di entrambi i lati. Non preoccuparti se le sfoglie risulteranno imperfette, rigonfie o rialzate in alcuni punti.
  8. Dischi di pasta sfoglia crudi, pronti da cuocere Dischi di pasta sfoglia appena sfornati
  9. Prima di spegnere il forno, ricordati di tostare le lamelle di mandorla. Basterà disporle uniformemente sul fondo di una teglia (puoi anche non usare la carta forno) e farle dorare leggermente in forno già caldo. Ci vorranno solo pochi minuti, quindi fai attenzione a togliere in tempo la teglia dal forno.
  10. Lamelle di mandorla disposte su una teglia Lamelle di mandorla ben dorate
  11. Se la crema risulta essere già fredda, puoi arricchirla con della panna montata (creando una crema diplomatica), in questo modo sarà più delicata e vellutata. Monta a neve 400 ml di panna già zuccherata. Conservane metà in frigo (servirà per la decorazione finale) e versane l'altra metà dentro la ciotola della crema (leva prima la pellicola!). Con l'ausilio di una frusta elettrica, ammorbidisci la crema ormai solidificata e uniscila alla panna, fino a formare una nuova crema liscia e senza imperfezioni.
  12. Panna montata a neve ferma Panna aggiunta alla crema pasticcera, a formare una crema diplomatica
  13. Posiziona una delle tre sfoglie al centro del vassoio e, con l'aiuto di una sac à poche, farcisci con la crema. Non esagerare con le quantità, cerca di utilizzare non più di metà ciotola di crema in modo da completare anche il secondo strato di farcia senza problemi.
  14. Base di sfoglia e sac à poche con la crema Base ben farcita di crema
  15. Sovrapponi il secondo disco di pasta sfoglia e continua farcendo anche questo strato. Una volta terminato, potrai completare con l'ultimo disco di sfoglia.
  16. Sovrapposizione del secondo disco di pasta sfoglia Strati completi, tutti farciti
  17. Ricopri di panna tutta la torta cercando di annullare le imperfezioni e i dislivelli, successivamente ricopri i laterali e la superficie di lamelle di mandorle tostate. Fai riposare in frigo per almeno 6 ore. Il giorno successivo, la torta sarà ancora più buona in quanto l'umidità della crema avrà leggermente ammorbidito la pasta sfoglia.
  18. Millefoglie rivestita di panna montata Millefoglie ricoperta di lamelle di mandorle tostate