Dolci
Foto della torta millefoglie vegana con mandorle tostate
  • Difficoltà
    Difficolta'
    Facile
  • Tempo di preparazione
    Preparazione
    15 minuti
  • Tempo di cottura
    Cottura
    50 minuti
  • Porzioni
    Porzioni
    20
  • Dimensione teglia
    Info Teglia
    Nessuna teglia
  • Ricetta dietetica
    Dietetico
    No
  • Ricetta vegana
    Vegano
    No
  • Ricetta vegetariana
    Vegetariano
    Si
  • Senza uova
    Senza uova
    No
  • Senza cottura
    Senza cottura
    No

Descrizione

Foto della torta millefoglie vegana con mandorle tostateLa variante vegan, senza lattosio e senza uova, del dolce più buono e delicato. Un capolavoro di gusto e raffinatezza, semplice da preparare e apprezzato da chiunque. Un mix di cremosità e compostezza. Una torta che non necessita di procedimenti particolari, bagna o altre tecniche di composizione. Realizzarla è davvero un gioco da ragazzi!

Omettere le uova è la parte meno "dolorosa" in quanto la differenza rispetto alla ricetta originale non verrà percepita nel gusto complessivo. Addirittura anche la crema potrà avere un colorito tendente al giallo, basterà utilizzare piccoli stratagemmi, come quello di usare lo zucchero di canna (ancor meglio se caramellato). Per quanto riguarda la scelta del "latte vegetale", invece, lasciati guidare dalle tue preferenze. E' consigliabile un drink dal sapore abbastanza "neutro" come quello di soia, riso, avena, orzo o farro. Ma potrai anche fare esperimenti osando con il latte di cocco o di mandorla.

La sfoglia si può preparare in casa, ma per ridurre di molto i tempi di preparazione del dolce, è bene comprarla. Al supermercato troverai facilmente paste sfoglia senza burro, preparate con olio vegetale che daranno un risultato finale perfetto.

Ingredienti

  • 3 dischi arrotolati di pasta sfoglia pronta
  • 400 ml di panna da montare
  • 200 g circa di lamelle di mandorle
  • 1 litro di latte vegetale
  • 2 bustine di vanillina (o aroma di vaniglia)
  • 200 g di zucchero di canna
  • 170 g di amido di mais

Preparazione

  1. Prepara come prima cosa la crema pasticcera in modo da farla raffreddare per bene, l'ideale sarebbe prepararla 12 ore o 24 ore prima in modo da non avere problemi con l'eventuale calore residuo. Versa lo zucchero di canna in una pentola capiente insieme all'amido e la vanillina. Adesso versa a filo e in più tempi il latte vegetale. Nel frattempo mescola in continuazione con una frusta, in questo modo eviterai la formazione di grumi.
  2. Pentola con zucchero di canna amido e vanillina Versare a filo il latte vegetale e mescolare
  3. Il composto adesso risulta essere liquido e senza grumi, è pronto per la cottura. Ci vorranno circa 5-7 minuti a fuoco medio, fino a quando la crema non si addenserà. Gira spesso con una frusta, soprattutto quando vedi che la crema prende consistenza.
  4. Composto prima della cottura Composto dopo la cottura
  5. Versa la crema in una ciotola capiente e ricopri con la pellicola a contatto lasciando raffreddare. Una volta tiepida, puoi riporla in frigo.
  6. Crema pronta, dentro una ciotola Crema con pellicola a contatto
  7. Srotola i dischi di pasta sfoglia disponendoli ognuno su una teglia differente e mantenendoli nella loro carta forno. Bucherella ogni sfoglia con una forchetta e accendi il forno a 180°C circa. Una volta caldo, cuoci i dischi (meglio se singolarmente) fino al raggiungimento della doratura da entrambi i lati. Non rappresenterà un problema se le sfoglie saranno imperfette, rigonfie o rialzate in alcuni punti.
  8. Dischi di pasta sfoglia pronti da cuocere Dischi di sfoglia appena sfornati
  9. Una volta cotte le sfoglie, non spegnere il forno. Su una teglia disponi uniformemente (puoi anche non usare la carta forno) le lamelle di mandorla e falle tostare leggermente. Basteranno pochi minuti, quindi attenzione a levare in tempo la teglia dal forno.
  10. Lamelle di mandorle disposte sulla teglia Lamelle di mandorle dorate
  11. La crema sarà ormai fredda, possiamo mischiarla con la panna montata (creando una crema diplomatica), così da essere più delicata e vellutata. In una ciotola di acciaio a sponde alte, monta 400 ml di panna già zuccherata a neve ferma. Metà servità per la decorazione finale, mentre l'altra metà puoi unirla alla crema. Mixa i due composti con una frusta elettrica, in modo da ammorbidire la crema pasticcera e creare una nuova crema liscia e omogenea.
  12. Panna liquida montata a neve ferma Panna insieme alla crema pasticcera, a formare una crema diplomatica
  13. Al centro del vassoio metti una delle tre sfoglie cotte e farcisci con metà della crema ottenuta aiutandoti con una sac à poche.
  14. Base di sfoglia pronta da farcire con la crema Primo piano ben farcito di crema
  15. Adesso puoi sovrapporre il secondo disco di pasta sfoglia e farcire con l'altra metà di crema. Completa posizionando l'ultima base di sfoglia sopra la farcia.
  16. Secondo disco di pasta sfoglia sovrapposto Fine della composizione della millefoglie
  17. Rivesti di panna tutta la torta cercando di livellare i dislivelli e le imperfezioni. Completa con le lamelle di mandorle tostate su tutta la superficie. La torta dovrebbe riposare in frigo per almeno 6 ore, ma il giorno dopo, la torta sarà ancora più buona grazie all'umidità della crema che avrà leggermente ammorbidito la sfoglia.
  18. Millefoglie ricoperta di panna montata Millefoglie con sopra le lamelle di mandorle tostate

Valutazione attuale: 5 / 5

★★★★★