Primi
Risotto agli asparagi selvatici
  • Difficoltà
    Difficolta'
    Molto Facile
  • Tempo di preparazione
    Preparazione
    10 minuti
  • Tempo di cottura
    Cottura
    20 minuti
  • Porzioni
    Porzioni
    3
  • Dimensione teglia
    Info Teglia
    Nessuna teglia
  • Ricetta dietetica
    Dietetico
    No
  • Ricetta vegana
    Vegano
    No
  • Ricetta vegetariana
    Vegetariano
    Si
  • Senza uova
    Senza uova
    Si
  • Senza cottura
    Senza cottura
    No

Descrizione

Risotto agli asparagi selvatici Vi proponiamo una super ricetta per gli amanti dei sapori veri e della campagna. Un piatto che sa di primavera e di passeggiate all'aperto: il risotto agli asparagi selvatici.

Ha riscosso fin da subito un grandissimo successo, soprattutto perchè chiara e facilissima nel procedimento. Ecco come noi amiamo proporre gli asparagi selvatici che tanto amiamo raccogliere in primavera durante le passeggiate sotto i primi caldi raggi solari.

Il passaggio della snbollentatura degli asparagi la consigliamo sotto consiglio di una nostra seguace che ha trovato questo metodo perfetto per togliere il lieve amarostico dagli asparagi, intenerirli e amplificare il loro sapore. Noi abbiamo testato la ricetta e ci sembra... PERFETTA!

Insomma, se è già tempo d'asparagi, approfittane!!!

Ingredienti

  • 1 bel mazzetto di asparagi selvatici
  • 180 g di riso per risotti
  • 1 noce di burro
  • 1 filo d'olio
  • 1/2 scalogno o un cipollotto
  • 500 ml circa di brodo salato e caldo
  • Un bicchiere scarso di vino bianco
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Lava in acqua e bicarbonato per circa 15 minuti le punte di asparagi eliminando la parte bianca, dura e piena di terra.
  2. Mazzetto di asparagi selvatici appena raccolti Asparagi selvatici in acqua e bicarbonato
  3. Intenerisci consistenza e sapore sbollentando tutto per massimo 10 minuti (non oltre altrimenti le punte tenderanno a sfaldarsi) in acqua (o brodo) con mezzo cucchiaino di zucchero e mezzo cucchiaino di bicarbonato. Questa operazione aiuterà ad addolcire gli asparagi selvatici dal gusto più forte e amarostico.
  4. Asparagi immersi nel brodo con acqua, zucchero e bicarbonato Asparagi selvatici sbollentati dopo 10 minuti
  5. Scola gli asparagi senza buttare il brodo. Noterai una parte morbida del gambo e una ancora dura. Taglia allora in tre parti. Quella ancora davvero troppo dura eliminala. Le punte tagliale in due: la cima e il gambo sotto la cima.
  6. Asparagi selvatici scolati dall'acqua di cottura Asparagi selvatici tagliati in tre parti
  7. In un wok fai imbiondire la cipolla/scalogno tagliata finemente insieme a un filo d'olio.
  8. Cipolla tagliata finemente nel wok Cipolla imbiondita dentro al wok
  9. Aggiungi adesso il riso e fallo tostare per 1 minuto circa.
  10. Aggiunta del riso nel wok caldo Riso ben caldo e tostato
  11. Sfuma con mezzo bicchiere di vino bianco e lascia evaporare. Aggiungi gli asparagi, solo i gambi, non le cime.
  12. Sfumare il risotto con il vino bianco Riso sfumato con il vino bianco
  13. E' il momento di aggiungere del brodo caldo che hai precedentemente preparato, versane un mestolo a volta. Quando il liquido viene assorbito dal risotto, aggiungine altro. Fino a fine cottura. Per un gusto più deciso, allunga il brodo con l'acqua di cottura degli asparagi selvatici.
  14. Aggiunta del brodo al risotto Una volta assorbito, aggiungere altro brodo al risotto
  15. Una volta trascorsi circa 20 minuti, il risotto sarà pronto ed è possibile mantecarlo con una spolverata di parmigiano e una noce di burro. Controlla anche il sale. In questa fase aggiungi anche le cime di asparagi (tienine qualcuna per la decorazione!).
  16. Mantecatura del risotto agli asparagi  con parmigiano e burro Aggiunta delle cime di asparagi selvatici al risotto
  17. Una volta pronto, servi con del pepe e un filo d'olio extravergine di oliva.
  18. Risotto agli asparagi selvatici pronto da servire Risotto agli asparagi selvatici pronto sul piatto

Valutazione attuale: 5 / 5

★★★★★
 
Accetto Informativa sulla privacy
Accetto di ricevere la newsletter contenente le ultime novità del sito. Potrò disiscrivermi in qualsiasi momento grazie al link presente in fondo ad ogni newsletter.