Primi
  • Difficoltà
    Difficolta'
    Facile
  • Tempo di preparazione
    Preparazione
    10 minuti
  • Tempo di cottura
    Cottura
    10 minuti
  • Porzioni
    Porzioni
    2
  • Dimensione teglia
    Info Teglia
    Nessuna teglia
  • Ricetta dietetica
    Dietetico
    No
  • Ricetta vegana
    Vegano
    No
  • Ricetta vegetariana
    Vegetariano
    No
  • Senza uova
    Senza uova
    Si
  • Senza cottura
    Senza cottura
    No

Descrizione

Primo piatto; paccheri in sughetto di cozze, moscardini e pomodorini, finiti di cottura in padella. Questo piatto, ricco di sapori è indicato per chi ama il pacchero, e chi non lo conosce ancora dopo avere letto questa ricetta se ne innamorerà... !

Ingredienti

  • Paccheri q.b.
  • Cozze q.b.
  • Moscardini o Polipetti q.b.
  • Pomodorini q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Aglio q.b.
  • Peperoncino q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Preparazione

  1. Andiamo a preparare: prima operazione, laviamo i moscardini o polipetti, diamogli una scottata e mettiamoli da parte con la loro acqua di cottura che utilizzeremo in piccola parte. Puliamo bene le cozze e mettiamole in una bella ed ampia padella dai bordi medio alti e che avremo precedentemente scaldato sul fuoco senza aggiunta di olio. Una volta scaldata aggiungiamo il nostro olio extravergine e poi l'aglio (questa operazione si esegue perchè se scaldo prima l'olio e poi getto dentro l'aglio, rischio di bruciarlo subito e lo rendo amaro e sgradevole), quindi uniamo subito il peperoncino (se fresco) così soffrigge insieme l'aglio, adagiamo le cozze, spruzziamo con il vino e lasciamo sfumare. Le cozze aprendosi formeranno dell'acqua che lasciamo e che andrà bene in seguito; uniamo i moscardini, i pomodorini tagliati a pezzetti ed amalgamiamo a fuoco lento fino ad appassire leggermente il pomodorino.
  2. Avremo già messo sul fuoco la nostra acqua di bollitura per la pasta che richiede più o meno 15/20 minuti di cottura. Non salate l'acqua mi raccomando, viene già rilasciato dalle cozze e faremo in tempo ad aggiustare in corsa. A 2-3 minuti dalla fine cottura della pasta, prendete una schiumarola e passate i paccheri dall'acqua alla padella insieme ai nostri ingredienti, dove andremo a finire la cottura aggiungendo un mestolino di acqua di bollitura del moscardino, spolveriamo di prezzemolo fresco (io lo amo spezzettato a mano).
  3. Il Pacchero unito a pochissimi istanti dalla sua cottura agli ingredienti (io lo amo al dente) rilascia ancora quel tanto di amido che unisce i sapori e mantiene vivo il nostro piatto che andremo a servire e degustare accompagnato ad un ottimo Salomè rosato, che per la presenza del pomodorino si accosta molto molto bene!
☆☆☆☆☆